Cart & Horses

IL LOCALE DOVE NACQUERO GLI IRON MAIDEN

Vogliamo cominciare questa nostra rubrica sui locali più iconici di Londra, raccontando la fine di un’era. Perché si sa, da ogni “morte” rinasce una nuova vita.

Ci troviamo nel “East End” della capitale britannica, a metà strada tra Stratford e Leytonstone.  Un tempo era la casa della cosidetta “workingclass”, la classe operaia. Oggi è un luogo dove diverse razze e culture si mischiano, tra quartieri “old style” e la modernità del parco olimpico, costruito per i giochi del 2012.

La storia di oggi ci porta in un luogo sacro per gli amanti dell’heavy metal, potremmo definirlo La Mecca degli head bangers. Siamo nel famoso Cart&Horses, il luogo di nascita dei leggendari Iron Maiden.

La “Vergine di Ferro” ha visto la sua prima luce proprio in questi quartieri, in queste strade, dove il bassista fondatore Steve Harris è nato e cresciuto, ed ha formato la band nel 1975.

Parlavamo di una “fine”, infatti il Cart &Horses ha momentaneamente chiuso i battenti a fine giugno scorso, per lavori di ristrutturazione. 

Il 30 giugno si tenne una festa di arrivederci, tra lacrime, sudore ed ovviamente tanta musica dal vivo.

Abbiamo avuto la possibilità di visitarlo pochi giorni prima della chiusura e poter scambiare due chiacchiere con il proprietario, Kastro Pergjoni, un ragazzo albanese che tre anni fa, nel marzo del 2016, ha acquisito il locale.

La storia che ci racconta ha dell’inverosimile. Il suo progetto iniziale era quello di trasformarlo in un cocktail bar. Come lui stesso ammette “io non conoscevo nulla degli Iron Maiden e di heavy metal fino a tre anni fa. Volevo trasformare questo posto in qualcosa di diverso, solo per fare business”.

E continua: “Poi ho capito che questo posto ha una storia, un’anima e ho cambiato idea. Ho deciso di continuare la tradizione”.

Non possiamo dargli torto, Kastro ha ragione. Questo posto ha un’anima così radicata e profonda, che è impossibile spazzarla via. 

Nel vecchio layout, il locale era tappezzato da foto dei Maiden autografate e non, manifesti di concerti o raffiguranti le copertine di alcuni degli album della band inglese. Ogni angolo nasconde un cimelio, un particolare, una storia.

Tra tutte, la foto più importante è sicuramente quella che capeggia al centro dello stage, che raffigura uno dei primi concerti che gli Iron Maiden tennero lì, all’incirca nel maggio del 1976.

La formazione di allora (seguendo l’ordine da sinistra verso destra) era la seguente:

Terry Rance (chitarra), Paul Day (voce), RonMatthews (batteria), DaveSullivan (chitarra) e infine, ovviamente, Steve Harris (basso).

Durante la nostra visita abbiamo la fortuna e il piacere di incontrare Terry Wapram, chitarrista, che fu membro dei Maiden nel periodo 1977-1978. Ci fermiamo qualche minuto con lui per scambiare due chiacchiere e gustare una pinta insieme.

Gli chiediamo le sue impressioni su quello che sarà il futuro del Cart&Horses.

Terry è una vera e propria leggenda da queste parti, oltre ad essere un cliente abituale.

Mentre la playlist del locale suona la discografia dei Maiden, Terry ci spiega dettagliatamente i cambiamenti che avverranno (quasi meglio dello stesso capo cantiere :D).

Al piano superiore il bar e la cucina verranno leggermente ridotti e spostati verso uno degli angoli della sala. Non ci saranno più, ahimè, il palchetto e il giardino nel retro.

La sala concerti verrà ricavata nel piano interrato, reso più profondo di quello esistente attraverso lavori di scavo, con isolamento acustico, palco, impianto audio e luci e tutto il necessario per mantenere viva la scena musicale. Siamo sicuri inoltre, che i vari cimeli verranno mantenuti e ricollocati opportunamente.

Gli chiediamo poi di parlarci dei suoi attuali progetti musicali e cosa bolle in pentola per il futuro prossimo. Al momento Terry è impegnato nella sua band, i Buffalo Fish. Per gli amanti di Hard Rock e blues, il consiglio è di cercarli sul web e dargli un’ascoltata, non ve ne pentirete.

Ci congediamo da Terry e gli chiediamo se gli piacerebbe venire a suonare giù in Puglia con la sua band, la risposta, ovviamente, è stata del tipo “That would be amazing”. E ci concede l’onore di mandare un saluto via video a tutto lo staff di Puglia Rock.

Il Cart &Horses dovrebbe riaprire a breve, non è stata ancora annunciata la data ufficiale, si parla del periodo a ridosso tra novembre e dicembre. Vi terremo aggiornati.

Consiglio spassionato: se siete amanti dell’heavy metal, ma anche solo appassionati di musica, questo è un luogo che vale assolutamente la pena di visitare. Do not miss it out!

Un ringraziamento particolare va a KastroPergjoni per la sua disponibilità.

Articolo Josh De Mita
Fotogrsfie Annita Fanizza