Giovanni Truppi – Sei Festival 18 Agosto

Sono le 22:30 esatte quando prende vita il live di Giovanni Truppi nel fossato del castello. Tutti gli spettatori al proprio posto a sedere, secondo le nuove norme sulla sicurezza anti-covid. Siamo in tanti e tutti emozionati e pronti ad ascoltare questo progetto di Solo Piano che Truppi porta avanti in solitaria ormai da qualche anno, riproponendo una parte dei suoi brani, sia vecchi che nuovi, riarrangiati appositamente ed eseguiti su questo pianoforte progettato e costruito da lui, in modo da renderlo più “snello” e pratico. Partono le prime note de “Il Mondo È Come Te Lo Metti In Testa”, brano tratto dall’omonimo album prodotto nel 2013. La scaletta è piuttosto ampia e varia grazie alla quale si ripercorre la sua discografia dagli esordi con brani come “Tutto l’Universo”, “Superman”, “Stai Andando Bene Giovanni”, “Nessuno” per poi arrivare ad ascoltare pezzi contenuti in “5”, progetto edito dalla Virgin Record dove vengono riproposti 5 brani di cui 4 contenuti nell’album Poesia e Civiltà appositamente riarrangiati con la collaborazione di 4 cantautori appartenenti alla scena indie italiana: Calcutta, Brunori Sas, LaRappresentante di Lista e Niccolò Fabi, ed un brano inedito “Il Tuo Numero di Telefono”. Truppi è un cantautore completo, nelle sue canzoni si parla di amore a largo spettro, a volte i pezzi sono un po’ nostalgici ma anche impostati in modo discorsivo, così da riuscire a parlare ad ognuno di noi singolarmente ma al tempo stesso a tutti insieme contemporaneamente.

Va ricordato inoltre che SEI Festival è un evento ideato, prodotto e promosso da Coolclub, con la direzione artistica di Cesare Liaci, sostenuto dal Fus del Mibact, dalla Regione Puglia e da altri partner pubblici e privati.

Testo di Silvia De Rosa

Fotografie di Francesco Sciolti