Il nuovo videoclip del singolo di Koodja and the S.O.S.

Elephant Music annuncia con soddisfazione l’uscita del singolo “Queen Of Shady Trees” di Koodja and the S.O.S., cantautore italo-americano da poco rientrato in Italia. In particolare, l’agenzia di media e marketing per la musica (nota ai più per la produzione della collana editoriale L’Olifante) si è occupata della produzione del videoclip del singolo e sta lavorando alla promozione dell’album in uscita nel 2021. Il singolo, infatti, fa da apripista a QuaranTime, un disco che, scritto durante il primo lockdown e registrato la scorsa estate insieme alla sua band, gli S.O.S., segna il debutto di Koodja, già noto per i suoi successi a Los Angeles, sulla scena europea.

Terenzio Cugia di Sant’Orsola, in arte Koodja, è un cantautore e compositore italo-americano, ritornato da pochi mesi in Italia dopo un’intensa vita vissuta negli States, tra eccessi, difficoltà, spiritualità, fama e alterne fortune. Con la sua band, gli S.O.S., Koodja ha riscosso i suoi maggiori successi soprattutto sulla scena di Los Angeles e della costa Sud del Pacifico, preparando il terreno, tra i tanti, ai Counting Crows e vincendo un “Best Upcoming Act in the Usa”.

Il suo è un passato difficile, segnato dalla scomparsa prematura della madre e da una figura paterna inconsistente, che ha dato al suo carattere e alla sua espressività una forte impronta di maturità, sensibilità e introversione. Tutto questo emerge chiaramente nei nuovi brani degli S.O.S., pronti al loro esordio nel panorama europeo. Terenzio, nato a Los Angeles, è infatti solo recentemente approdato per la prima volta in Italia, terra di origine del padre e per anni ripudiata  proprio a causa del rapporto difficile e controverso con il genitore. “Ogni volta che pensavo all’Italia, non potevo che pensare a lui, e a tutto il male che mi ha fatto”.

Ora Terenzio sembra aver fatto pace con le sue radici e ha scoperto finalmente una Paese vibrante che adora e al quale non vede l’ora di parlare con la sua arte.

Il 28 Dicembre 2020 è stato rilasciato il videoclip di “Queen Of Shady Trees” sul canale ufficiale YouTube dei Koodja and the S.O.S., e il singolo è già presente su tutti i principali digital store. Citando lo stesso Koodja, “It’s a love song about a woman I saw in my dreams many years ago and have only recently met in person”.

Il videoclip è stato girato dal regista pugliese Pietro Cinieri, nella evocativa location della Monterano Antica in provincia di Roma. Un’ottima occasione, anche questa, per esaltare le tante bellezze nascoste dell’Italia del passato, sfruttando però una chiave di lettura country-folk dal sapore tutto americano. Al brano che, nelle sonorità e atmosfere attinge a piene mani dalla cultura e dai linguaggi del classico Country made in U.S.A., non mancano sapienti e velate influenze Classic-rock di vecchia scuola, che danno al brano quella coloritura Pop necessaria a renderlo inclusivo e facilmente riconoscibile fin dal primo ascolto.

Il singolo anticipa l’uscita dell’album QuaranTime, prevista per l’inizio del 2021, contenente una serie di brani scritti proprio nel delicato periodo del lockdown, che Koodja ha passato in Sardegna, nell’isola eremo di San Pietro.

Scrivevo canzoni giorno e notte, era un modo come un altro di liberarsi dalla noia di essere chiusi in casa. Le mandavo a  Fab (il fratello di Koodja, batterista della band, Ndr) che regolarmente me le stroncava, almeno nove su dieci, dicendo o che erano prese da qualcun altro o insipide. “Puoi fare di meglio” continuava a dirmi mentre dipingeva quei cazzo di quadri che mi fanno impazzire. E io mi trattenevo dal rispondergli “E allora scrivitela tu, una cazzo di canzone” ma sapevo che se lo avessi fatto saltava la band. Alla fine abbiamo tirato fuori il meglio da circa 300 pezzi abbozzati. Un distillato, come il mirto che mi faccio in casa. Ma non mirto rosso e basta. Ci metto tutte le erbe aromatiche di questa isola magnifica e selvaggia. Lo chiamerò Elisir di Carloforte, e chissà che un giorno non lo venderò in giro qui

Grande la soddisfazione di Simone Solidoro, Marketing Director di Elephant Music, una giovane startup impegnata dal 2018 in attività di promozione e marketing musicale, per la quale Queen of Shady Trees e QuaranTime costituiscono un banco di prova di rilevanza e ambizione inedite. Solidoro ha così commentato:

Il 2021 sarà un anno importante. Presto rilasceremo la nostra nuova piattaforma Web, dove presenteremo i nostri nuovi servizi di Marketing Musicale con un unico obiettivo: fornire tutto il nostro supporto per far nascere un network virtuoso di artisti e operatori del settore che mettono al primo posto la qualità del proprio lavoro. In questo anno, ci siamo occupati principalmente de L’Olifante, stringendo un accordo importante con Les Flâneurs Edizioni, grazie al quale siamo adesso nel circuito librario nazionale. Ma, in silenzio, stringevamo accordi con importanti partner per questa nuova veste di Elephant Music, che non vediamo l’ora di mostrarvi.

Questo il sito web https://elephantmusic.agency/