Un urlo per gli Articolo 31 – Live a Noci Anima Note Music Festival 31 agosto

Alcune volte chiudi gli occhi e la vita scorre così veloce, a tal punto che 25 anni ti sembrano pochi, invece ti rendi conto che sono trascorsi e con loro sono cambiate tante cose. Era il 1994 quando un Dj della periferia milanese ed un giovanissimo paroliere, provarono a fare qualcosa di diverso, provarono a portare nel panorama musicale italiano il Rap con la cultura Hip Hop. J-Ax e Dj Jad decisero di formare gli “Articolo 31”, nome in riferimento alla famigerata Section 31 del Broadcasting Authority Act, una legge emanata dal parlamento irlandese nel 1976 in seguito ai disordini in Irlanda del Nord, che costituiva una seria minaccia alla libertà di espressione in quel paese. Il loro album d’esordio fu “Strade di di città”, e nel 2006, dopo aver pubblicato nove album, il duo ha intrapreso una sorta di “pausa di riflessione”, in cui J-Ax ha cominciato una carriera da solista fine al 2018 quando per i suoi 25 anni di carriera ha voluto ritrovare Jad sul palco.

Ieri sera presso “Anima note music festival di Noci (Ba)” lo Zio nazionale ha fatto saltare la folla proponendo una serie di brani che gli hanno dato enorme successo in questi anni, fino ad arrivare al momento top della serata, il tanto atteso ritorno degli Articolo 31. Jad e Ax senza alcun problema riescono a trasportarti negli anni 90’ e la cosa sorprendente che lo fanno con tutti, infatti a saltare ed a cantare ci sono i quarantenni ma anche i bambini di dieci anni che sorprendentemente recitano a memoria testi di 25 anni fa. Forse è proprio questa la grandezza degli Articolo 31 e di J-Ax, quella di aver saputo unire le generazioni in modo schietto e diretto senza dimenticare mai le origini. Pertanto appuntamento al Cinquantesimo anno di carriera per vedere ancora altre generazioni urlare:”Un urlo per l’articolo 31, un urlo per l’articolo 31”.

Articolo di Francesco Trovato

Fotografie di Vincenzo Cuomo